L’atrio torinese – 3° Il Novecento

Il novecento architettonico comincia, anche a Torino, tra fortissime tensioni. C’è la fazione degli architetti del Liberty; e ci sono i tradizionalisti. Gli uni si fanno strada nel mercato immobiliare più selezionato; gli altri dominano la scena dell’edilizia corrente. Le committenze pubbliche stanno senza dubbio dalla loro parte. Le nuovi istituzioni di Stato, la Questura, […]

Atri di Torino – 2° Dall’ottocento al liberty

Con la fine dell’ancien régime, tramonta anche l’epoca dei grandi atri spettacolari, almeno nell’architettura residenziale. I nuovi committenti, protagonisti delle espansioni oltre le mura ormai abbattute, lavorano raramente per se stessi. Sono imprenditori che costruiscono per affittare o vendere. Non hanno quindi bisogno di grandi apparati celebrativi, saloni a  doppia altezza, corti porticate e atrii pomposi. […]

Piazza Castello: buttiamo giù il grattacielo?

Sicuramente, tutti i torinesi hanno pensato almeno una volta nella vita a come sarebbe bello buttare giù il grattacielo di Piazza Castello. Quella brutta costruzione (Armando Melis 1933), così pesante, così estranea all’architettura barocca, sta proprio male. Una bella operazione di restauro urbanistico sarebbe liberatoria. La piazza tornerebbe ai suoi “antichi splendori” e avremmo cancellato […]

Modesta casa tra case modeste

Questa è un’idea modesta per una casa ancora più modesta, destinata a riempire un vuoto tra altre due case in mezzo a un’isolato della periferia di Torino. Case anni ’50, pesantemente eredi dello “stile novecento” nella sua veste più modesta. Edilizia speculativa, si diceva allora. Facciate uniformi, appena movimentate da brevi sporti e da balconcini […]

Gli spazi per l’ascolto

“Apriamo uno sportello” E’ un’espressione tipica nel “sociale”, per indicare l’apertura di un servizio di ascolto alla persona. Brutta quella parola “sportello”, perché evoca qualcosa che è l’esatto opposto di quel che si vuol fare. Lo “sportello” era quella finestrella nel vetro, dotata di vera e propria imposta, che si usava una volta nelle banche […]

La chiesa del Redentore in Torino

Domenica mi è capitato di accompagnare un gruppo di turisti alla chiesa del Redentore, che poi è la mia parrocchia, sulla quale ho svolto un’infinità di lavori di manutenzione che non bastano mai. E mi è tornato in mano un libretto che avevo scritto per i 50 anni dalla consacrazione, avenuta nel 1957. L’ultima chiesa […]

Bestiario di cantiere

Ho registrato queste frasi tra cantiere e uffici comunali. A me fa morire dal ridere. Ad altri peoccupa: Le norme “All’interno subentrano gli handicappati e i vigili del fuoco”. “Ma la rampa degli handicappati dev’essere proprio all’8% o posso anche farla un attimino più lunga?” “Non si possono mettere le rose perché non sono a […]